Al calar del sole

Il Mistero del Sogno nel Tempo

9 novembre 2015

«Quel che il tuo cuore non vede e non sa, quel che il tuo cuore trattiene e non dà!»

Prendete una fredda serata d’autunno, una coperta, una tazza di un buon tè e magari anche un fuocherello acceso. Aggiungeteci una bella musica di sottofondo, un po’ di nebbiolina e una luce soffusa. E già questa mi sembra una serata allettante. Ma se ci aggiungete la meraviglia di un sogno allora la serata diventa magica.

Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto, molti hanno il coraggio di provare ad inseguirli e solo pochi riescono di fatto a realizzarli. Ma quando accade, quando una persona realizza un suo sogno, in qualche modo tocca il cielo con un dito. E, se è fortunata, riuscirà anche a fermarsi un momento e guardando il suo presente potrà dire: “ si ce l’ho fatta”. Non ci si può accontentare, non ci si può fermare, bisogna costruire un altro sogno, un altro obiettivo, un altro progetto. E tutti i nostri successi, e tutti i nostri sogni avverati saranno “solo” la spinta, il coraggio per il sogno successivo.

Nella mia vita ho avuto numerosi sogni: volevo essere una giocatrice di basket, volevo essere una cantante o un’attrice, volevo essere una mamma, volevo essere una maestra. Pian piano alcuni sogni si sono modificati, alcuni sono stati realizzati, altri stanno prendendo forma, altri ancora sono in corso proprio ora. Ma tra questi numerosi sogni una costante è sempre stata quella di fare la scrittrice. E’ un sogno enorme, poco definito, poco delineato, quasi sussurrato. E’ lì in una parte della mia vita, quasi nascosto, un poco ignorato ma mai dimenticato. Anche per questo amo leggere, amo scoprire chi sono i miei scrittori preferiti, cosa fanno nella loro vita.

Pochi giorni fa mi ha scritto Valentina. Valentina penso sia una sognatrice, proprio come me. Ci siamo conosciute a Bologna, in una squadra di basket che aveva nel cuore il sorriso che si può raggiungere con quella palla a spicchi più dei punti segnati. Così, quando mi ha detto che aveva scritto un libro, ho pianto un po’ perchè quel libro l’ho sentito subito dentro di me. E si sa che quando le cose arrivano nel profondo non si staccano più.

Con il suo meraviglioso romanzo di esordio, Il Mistero del sogno nel tempo, Valentina ha realizzato un suo sogno e io non potevo che scrivere un po’ del suo sogno su questo meraviglioso blog, sogno mio e di Marta. Insomma mi sembra giusto supportare un sogno con un altro sogno, no?

Ricordate lo scenario descritto all’inizio? Fuocherello, coperta, tazza di tè. Ecco, con questo libro aggiungerete a questo scenario un po’ di pirati, un po’ di magia, un po’ di viaggi nel tempo e un po’ di due anime che si rincorrono, incontrano, si assaporano, si meravigliano, si assaggiano e non si lasciano andare. Insomma una storia d’amore che invita a sognare, che invita ad amare, che invita a sorridere.

Allora prendetevi una serata per voi stessi, allestite il vostro scenario ideale e fatevi un bel regalo (meno di 2 euro proprio ben spesi su amazon!). Fatelo per Valentina, fatelo per me, fatelo per voi stessi. Ma soprattutto fatelo per ricordarvi dei vostri sogni, di come sia importante continuare ad inseguirli, di come sia fondamentale cercarne di nuovi.

il mistero del sogno nel tempo jpeg
G.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply