Al calar del sole

RESTARE. Perché partire non vuol dire fuggire.

6 marzo 2017
wanderlust

La parola “restare” deriva dal latino, “stare”. Stare fermo.

Stare fermo, restare. Stare fermo in un luogo, in una posizione, in un atteggiamento, in uno stato mentale, in un sentimento. Stare per non trasgredire, per non violare, per non traslocare, per non spostare. Stare per lottare, per capire, per mettersi alla prova, per essere un punto affidabile, per avere un punto di riferimento. Stare per non lasciarsi andare, per non essere alla deriva, per essere coerente, per la concretezza. Stare per non scappare, per cercare di amare, per non lasciarsi colpire, per non lasciarsi scalfire. Stare per rialzarsi, per vedere chi c’è, per capire chi si è, per vedere se ce la si può fare. Stare per vincere, per testardaggine, per fare una scommessa, per non ricominciare, per continuare. Stare per vedere le piccole cose, per osservare i cambiamenti, per trovare una soluzione, per credere in un giorno migliore. Stare per prevedere, per pianificare, per progettare, per costruire.

Stare quando si vorrebbe scappare, correre, essere portati via. Stare quando si vorrebbe scappare dalla sensazione di non farcela, di negatività, di impotenza. Stare quando la soluzione sarebbe partire per trovare una nuova energia, per trovare una soluzione, per trovare quel sorriso, per trovare un po’ di pace. Stare quando si vorrebbe andare per sognare, per aprire più porte, per vedere cose nuove, per aver occhi nuovi. Stare quando si vorrebbe spiccare il volo, staccare la spina, far sparire il dolore, far sparire le chiacchiere, far sparire qualsiasi rumore. Stare quando si vorrebbe il silenzio, la lontananza, la mancanza, il respiro, il sollievo del lontano, del diverso del pensiero. Stare quando si cade costantemente e ci si vorrebbe rialzare altrove. Stare quando la paura brucia tutto, quando il lontano è una certezza. Stare quando il là fa meno male del qua.

RESTARE perché partire non vuol dire fuggire.

RESTARE perché nascondendosi non ci si può vedere.

RESTARE perché ancora ce la si può fare.

G.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply